Autorizzazione occupazione temporanea di suolo pubblico per cantieri edili

 
 
 
 
 
 
 

Descrizione

 

Via Pec o protocollazione presso sede Comunale

La domanda in bollo deve indicare il periodo dell'occupazione e va presentata secondo le modalità previste.

E’ considerata illegittima l’occupazione che avviene senza l’avvenuto rilascio del titolo da parte di questo ente.

Per l’ottenimento dell’ordinanza che dispone le modifiche del traffico carrabile e degli eventuali flussi pedonali, a regolazione dell'apposizione della segnaletica nello spazio occupato, occorre presentare l'autorizzazione ottenuta al Comando della Polizia Municipale - Area viabilità - che darà le opportune disposizioni.

Occorre ricordare comunque che la segnaletica ha valore se apposta almeno 48 ore prima dell'inizio delle operazioni autorizzate.

L'eventuale domanda di proroga (vedere modulistica), senza marca da bollo, va presentata almeno 15 giorni (naturali e consecutivi) prima della scadenza della precedente occupazione.

Occorre allegare:

  • una planimetria a firma di tecnico abilitato

  • copia concessione edilizia

  • 1 marca da bollo da €16,00;

  • attestazione dell'avvenuto versamento dei diritti di istruttoria (causale "diritti di istruttoria per occupazione suolo pubblico per cantieri edili") ;

  • fotocopia di un documento d'identità in corso di validità.

 

Modalità di presentazione

 

La domanda in bollo deve indicare il periodo dell'occupazione e va presentata, secondo le modalità previste, 30 giorni prima dell'inizio dell'occupazione.

Per l'apposizione di cartelli di divieto di sosta nello spazio occupato, occorre presentare l'autorizzazione ottenuta al Comando della Polizia Municipale - Area viabilità - che darà le opportune disposizioni.

Occorre ricordare comunque che la segnaletica ha valore se apposta almeno 48 ore prima dell'inizio delle operazioni autorizzate.

L'eventuale domanda di proroga (vedere modulistica), senza marca da bollo, va presentata almeno 7 giorni (lavorativi) prima della scadenza della precedente occupazione.

Documenti necessari:

  • planimetria di un tecnico abilitato;
  • copia concessione edilizia;
  • attestazione del versamento dei diritti di istruttoria;
  • 1 marca da bollo da € 16,00;
  • fotocopia di un documento di identità.

Nei casi di opere di restauro o di manutenzione ordinaria e straordinaria, basta presentare la denuncia di inizio attività con allegata una relazione tecnica.

 

Costi e validità

 

- una marca da bollo da € 16.00 sulla domanda ed una al momento del rilascio

- diritti di istruttoria. Il pagamento deve essere effettuato tramite Pago Pa, seguendo lo schema degli importi nel link di seguito: diritti segreteria occup. suolo 2022

 

Tempi di risposta

 

15 giorni
Ai sensi dell'art. 2 comma 9bis della Legge n. 241/1990 si rende noto che, in caso di inerzia nella conclusione del presente procedimento, titolare del potere sostitutivo è il Dirigente (cliccare sul link corrispondente alla descrizione del "Settore" in alto, in questa stessa scheda).

 

Solo in caso di inattivazione del Dirigente, procederà in sostituzione il Segretario Generale (secondo le modalità indicate nello specifico avviso).

 

Note aggiuntive

 

L'autorizzazione non deve essere richiesta se il cantiere viene allestito su area privata.

 

Normativa di riferimento

 
 

Modulistica