Contributi per l'affitto per famiglie in situazione di morosità incolpevole

 
 
 
 
 
 
 

Descrizione

 

Il Comune di San Benedetto del Tronto ha pubblicato un bando aperto per il riconoscimento della condizione di morosità incolpevole e l’erogazione del contributo di sostegno ai nuclei familiari titolari di contratto di locazione sottoposti a procedura di sfratto.

Per morosità incolpevole si intende la situazione di sopravvenuta impossibilità a provvedere al pagamento dell’affitto per la perdita o consistente riduzione del reddito familiare per varie motivazioni (licenziamento, riduzione dell'orario di lavoro, cassa integrazione, mancato rinnovo di contratti a termine o di lavoro atipici, cessazioni di attività libero - professionali o di imprese, malattia grave, infortunio o decesso di un componente del nucleo familiare che abbia comportato o la consistente riduzione del reddito familiare).

Può accedere al contributo l’inquilino moroso incolpevole :

-        che abbia un reddito ISE non superiore ad euro 35.000 o un reddito derivante da regolare attività lavorativa con un valore ISEE non superiore ad euro 26.000;

-        che sia destinatario di un atto di intimazione di sfratto per morosità, con citazione per la convalida;

-        che sia titolare di un contratto di abitazione regolarmente registrato e risieda nell'alloggio da cui è sfrattato da almeno un anno;

-        che abbia cittadinanza italiana o di un Paese dell'Ue o possieda un regolare titolo di soggiorno;

-        che non sia proprietario di altro immobile adeguato alle esigenze del proprio nucleo familiare.

Costituisce criterio preferenziale la presenza in famiglia di ultrasettantenni o minori o persone invalide.

 

Modalità di presentazione

 

Le domande in carta libera, da presentare utilizzando il modello sotto indicato, possono essere inoltrate durante tutto l'anno.

 

Costi e validità

 

 

 

 

Tempi di risposta

 

Ai sensi dell'art. 2 comma 9bis della Legge n. 241/1990 si rende noto che, in caso di inerzia nella conclusione del presente procedimento, titolare del potere sostitutivo è il Dirigente (cliccare sul link corrispondente alla descrizione del "Settore" in alto, in questa stessa scheda).

Solo in caso di inattivazione del Dirigente, procederà in sostituzione il Segretario Generale (secondo le modalità indicate nello specifico avviso).

 

Note aggiuntive

 
 

Normativa di riferimento

 

- Art. 6, comma 5, del Decreto Legge n. 102/2013, convertito con modificazioni dalla legge n. 124/2013;

- Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 14/05/2014;

- Deliberazione della Giunta Regionale delle Marche n. 82 del 30/01/2017, con oggetto ”L. 28.10.2013 n. 24 L. 80/2015 – Revoca DGR n. 1119/2014 e n. 125/2015 – Approvazione nuove linee guida per l’utilizzo del Fondo destinato agli inquilini morosi incolpevoli” (reperibili all'indirizzo internet http://www.norme.marche.it);

- DDPF 11.05.2017 n. 30/EDI (reperibile sul medesimo indirizzo internet).