Sei in: "San Benedetto Stoccaggio" - Tutti i principali documenti

Il progetto per un deposito sotterraneo di gas metano

 

La GAS Plus Storage s.r.l. ha presentato un progetto per la realizzazione di un deposito di gas metano in un'ampia porzione di sottosuolo del territorio tra Marche e Abruzzo da cui per anni è stato estratto gas naturalmente formatosi. Il progetto è denominato "San Benedetto Stoccaggio".

Questa la documentazione ufficiale presentata dalla società Gas plus storage srl alla Regione Marche nell'ambito del procedimento statale di Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) ai sensi dell'art. 23 del D.leg.vo 152/2006:

 

Il Comune ha affidato a Terre.it, uno "spin off" dell'Università di Camerino, cioè una società di professionisti collegata all'istituzione universitaria, il compito di fornire uno studio indipendente in grado di consentire all'Amministrazione stessa di esprimere un parere nell'ambito di tale procedura di V.I.A.

 

Contestualmente è stato costituito un comitato consultivo cittadino con il compito di supportare l'Amministrazione nell'espressione di questo parere

 

La prima riunione della Commissione si è tenuta il 14 dicembre 2011 (di seguito il verbale sommario della seduta). Il successivo incontro si è tenuto venerdì 23 dicembre 2011 alle ore 12 nell'Auditorium comunale "Tebaldini".

 

Durante la riunione del 23 dicembre 2011, l'ing. Liliana Panei, dirigente della Divisione VII - Stoccaggio gas naturale e anidride carbonica del Ministero dello Sviluppo Economico - Dipartimento per l'energia -Direzione Generale per le Risorse Minerarie ed Energetiche ha presentato un documento per illustrare le caratteristiche dello stoccaggio di gas in Italia e del progetto in questione.

 

Il 23 gennaio 2012, la società Terre.it, come da contratto, ha consegnato all'Amministrazione comunale il rapporto finale in cui si forniscono importanti valutazioni in merito alla documentazione presentatata da Gas Plus spa ai fini della Valutazione di Impatto Ambientale del progetto. Il rapporto è stato presentato nella stessa giornata al Comitato consultivo, alla stampa e alla città nel corso di un'assemblea svoltasi in Sala consiliare.

 

In sintesi i principali aspetti del progetto Gas plus che secondo Terre.it dovranno essere approfonditi o integrati

 

In data 31 gennaio 2012, il Comune ha dunque trasmesso alla Regione Marche e , per conoscenza, al Ministero dell'Ambiente, la documentazione prodotta dalla Terre.it e dal Comitato consultivo. Quanto al materiale redatto da quest'ultimo, esso consiste in una relazione finale e da una serie di richieste di approfondimenti formulate da singoli componenti del Comitato stesso.

 

Il 15 febbraio 2012 il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del territorio e del mare ha inviato una lettera a diversi soggetti, tra cui l'Amministrazione comunale, per comunicare la sospensione del procedimento di VIA del progetto:

 

 

Il 30 marzo 2012 è pervenuta a diversi soggetti, tra cui l'Amministrazione comunale,una nota della Direzione generale per le valutazioni ambientali del Ministero dell'Ambiente con cui si dispone, su parere della commissione tecnica VIA VAS per il deposito di Gas Plus storage, che la ditta interessata depositi copia della documentazione anche presso la regione Abruzzo, la provincia di Teramo e i Comuni confinanti con San Benedetto del Tronto.

 

 

Il 6 aprile 2012 è pervenuta a questa Amministrazione la documentazione inerente il Rapporto Preliminare di Sicurezza, la notifica e la scheda informative avente ad oggetto "San Benedetto stoccaggio" - Decreto legislativo 17 agosto 1999, n. 334 (Attuazione della Direttiva 98/82/CE relativa al controllo dei pericoli di incidenti rilevanti connessi con determinate sostanze pericolose) coordinato con le modifiche introdotte dal Decreto legislativo 21 settembre 2005 n. 238.

 

 

Il giorno 23 agosto 2012 è stata indirizzata una lettera a firma del Sindaco al Ministero dell'Ambiente e della Tutela del territorio e del mare e alla Giunta Regionale delle Marche in cui si chiedeva la convocazione della conferenza dei servizi.

 


Di seguito, in data 17 settembre 2012, è giunta la risposta del Ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare.

 

 

In data 17 ottobre 2012 il dirigente Germano Polidori, partecipando al tavolo regionale, è venuto a conoscenza di un documento, redatto da Gas Plus Storage e inviato ai Ministeri dell'Amibente e dello Sviluppo e alla Regione Marche a marzo, in risposta alle richieste formulate dalla Commissione tecnico - consultiva comunale, da singoli componenti della stessa e dallo studio di "Terre.it".

In data 5 novembre 2012 è stata indetta una riunione della Commissione tecnico - consultiva in cui il documento è stato discusso con i membri della stessa.

 

 

In data 18 marzo 2013 è stato pubblicato il Decreto della PF Valutazioni ed Autorizzazioni Ambintali della Regione Marche "DLgs 152/2006 art. 25 comma 2, LR 7/2004 art. 17 - Procedura VIA statale. Gas Plus Storage Srl. Stoccaggio Gas naturale in strato "San Benedetto stoccaggio". Parere regionale.

 

 

 

In data 19 giugno 2014 il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha emanato il provvedimento di valutazione di impatto ambientale relativo al progetto "San Benedetto stoccaggio".

 

 

Nel settembre 2014 il Comune ha deciso di ricorrere al TAR contro il provvedimento di rilascio della Valutazione di Impatto Ambientale - V.I.A. affidandosi all'avv. Raffaela Mazzi di Pesaro