Celebrazione del matrimonio civile

 
 
 
 
 
 
 

Descrizione

 

 

Matrimoni civili celebrati nel palazzo comunale

Gli interessati devono presentarsi nel Palazzo Comunale di viale De Gasperi alla data prestabilita all'atto della richiesta di pubblicazione, con due testimoni maggiorenni (anche parenti dei nubendi) muniti di valido documento d'identità.

Oltre alla sede istituzionale di viale De Gasperi, ci si può sposare con rito civile anche in Palazzina Azzurra ed a Palazzo Piacentini .

I giorni ed orari di apertura delle due sedi sono consultabili sul sito web o presso l’ufficio competente. Per particolari esigenze, debitamente motivate e salvo verifica della disponibilità della struttura da parte dei dirigente competente, sarà altresì possibile concordare celebrazioni in orari e giorni non compresi nel normale calendario di apertura di tali sedi.


Matrimoni civili celebrati fuori dal palazzo comunale (casi eccezionali)

Qualora uno dei nubendi sia impossibilitato a recarsi presso la casa comunale per impedimenti fisici, o per imminente pericolo di vita, l'Ufficiale di Stato Civile si trasferisce col Segretario nel luogo dove si trovalo sposo impedito per celebrarne il matrimonio.
In questo caso occorrono quattro testimoni.
Lo stato di impedimento deve essere opportunamente documentato all'Ufficio di Stato Civile.
I matrimoni civili possono essere celebrati, a richiesta, anche presso la Palazzina Azzurra.

Il matrimonio civile esclude che l'eventuale successivo matrimonio religioso abbia effetti civili.

 

 

Modalità di presentazione

 

 

La prenotazione deve essere richiesta in forma scritta con almeno 5 giorni di anticipo qualora la sede prescelta sia la sede comunale e con almeno 10 giorni di anticipo per le sedi della Palazzina Azzurra e Palazzo Piacentini, compatibilmente con la disponibilità delle suddette strutture.

 

 

Costi e validità

 

Data e ora del matrimonio devono ovviamente essere concordate con l'Ufficio di Stato Civile. In ogni caso, la sede comunale di viale De Gasperi è a disposizione per i matrimoni dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 (il sabato dalle 10 alle 12).

 

Per sposarsi nella sede comunale nessun contributo è dovuto per i matrimoni celebrati dal lunedì al venerdì.

 

Per consultare le tariffe relative all'utilizzo  delle sale civiche per la celebrazione di matrimoni, accedere all'apposita scheda.

 

Attenzione, se nessuno dei nubendi ha la residenza in città, è prevista una maggiorazione (citata nella scheda), dovuta agli ulteriori oneri legati alle pratiche da svolgere da parte dell'Ufficio.

 

Tempi di risposta

 

4 giorni.

 

Ai sensi dell'art. 2 comma 9bis della Legge n. 241/1990 si rende noto che, in caso di inerzia nella conclusione del presente procedimento, titolare del potere sostitutivo è il Dirigente (cliccare sul link corrispondente alla descrizione del "Settore" in alto, in questa stessa scheda).

 

Solo in caso di inattivazione del Dirigente, procederà in sostituzione il Segretario Generale (secondo le modalità indicate nello specifico avviso).

 

Note aggiuntive

 

E' necessario presentare il certificato di eseguita pubblicazione rilasciato dai comuni dove è stata effettuata la stessa. Sono necessari i dati anagrafici dei testimoni.

 

Rinfresco

A Palazzo Piacentini e in Palazzina Azzurra c'è la possibilità di chiudere la cerimonia con un brindisi augurale e un "contenuto rinfresco" (questa la definizione usata dal regolamento) con costi ovviamente a carico degli sposi. In tal caso, è prevista una tariffa di 50 euro a titolo di rimborso per il servizio di allestimento di un apposito spazio e per la successiva pulizia.

 

A Palazzo Piacentini lo spazio individuato dal regolamento è la "sala della Poesia", il suggestivo seminterrato che comprende anche un cunicolo romano risalente al II secolo dopo Cristo.

 

In Palazzina Azzurra, invece, i rinfreschi possono tenersi nello spazio circolare ciottolato del giardino situato a ovest dell'edificio.

Non è permesso svolgere rinfreschi nella sede comunale di viale De Gasperi.

 

In nessun caso e in nessun luogo è consentito il lancio di riso, confetti, coriandoli o altro materiale all'interno dei locali. Tra celebrazione vera e propria e rinfresco, i locali non potranno essere impegnati per più di un'ora.

 

Informazioni sulle pubblicazioni di matrimonio.

 

 

RIPETIZIONE DELLA CERIMONIA DEL MATRIMONIO O UNIONE CIVILE

Dal mese di maggio 2017 è possibile ripetere la cerimonia del matrimonio o unione civile. La cerimonia non ha alcun valore giuridico ma offre la possibilità di una replica, alla presenza di Sindaco, Assessore, Consigliere comunale, in altri luoghi, suggestivi e poetici, della nostra cittadina, compresa la spiaggia.

La giunta comunale ha messo a disposizione le proprie spiagge libere; il loro utilizzo è subordinato al rispetto del disciplinare di utilizzo approvato dalla Giunta Comunale, consultabile nella normativa di riferimento.

Gli spazi delle spiagge libere concessi devono essere utilizzati esclusivamente per lo svolgimento della cerimonia di ripetizione del matrimonio civile o unione civile e non anche per lo svolgimento di feste, ricevimenti, intrattenimenti musicali e danzanti, rinfreschi connessi alla cerimonia, accensioni di fuochi d’artificio .

Per la cerimonia di ripetizione è prevista una tariffa di € 500,00 da corrispondere al Comune per l’organizzazione del servizio offerto e alla partecipazione di soggetti pubblici.

 

 

Normativa di riferimento

 
 

Modulistica