Sei in: La Città , Monumenti e sculture , I bambini della guerra

I bambini della guerra

L'opera del maestro Ugo Nespolo, posta su di una parete del Palazzo comunale
"I bambini della guerra"

In piazza Bambini del Mondo, su cui si affaccia il Municipio, anzi proprio su una parete del Palazzo comunale, colpisce l'attenzione una scultura di Ugo Nespolo intitolata ''I bambini della guerra''.


Si tratta di un grande disco di bronzo del diametro di tre metri che raffigura, in un rilievo dai mille colori nell'inconfondibile stile del maestro torinese, un bambino e una bambina alle cui spalle sorge un sole.

L'opera è la riproduzione di una medaglia d'argento che Ugo Nespolo ideò per Luciano Pavarotti e per la sua manifestazione ''Pavarotti & friends'' che si svolge ogni anno a Modena. Il ricavato fu destinato a ''War Child'', l'associazione internazionale che difende, protegge ed aiuta le più deboli ed indifese vittime di ogni guerra nel mondo: i bambini.

Quell'anno, era il 1999, i fondi furono destinati ai bimbi del Guatemala.

 
L'opera costituisce il completamento dell'arredo della Piazza dopo la realizzazione del parcheggio interrato, della fontana sovrastante, della decorazione della parete dell'auditorium con un'altra opera artistica, quella di Gianni Contri. D'altronde una scultura che ha per tema i bambini non poteva che trovare spazio in questa piazza, che l'Unicef volle dedicata proprio a tutti i bambini del mondo con una cerimonia che si svolse nel 1993.