Autenticazione delle sottoscrizioni per passaggi di proprietà di beni mobili registrati

 
 
 
 
 
 
 

Descrizione

 

L'art. 7 del D.L. 4 luglio 2006, n. 223 ha previsto che questo tipo di autenticazione può essere richiesta sia agli uffici comunali che ai titolari degli sportelli telematici dell'automobilista (STA) che sono tenuti a rilasciarla gratuitamente, tranne i diritti di segreteria.

 

Modalità di presentazione

 

Presentarsi presso lo Sportello Unico del Cittadino, negli orari di apertura al pubblico, muniti di:

  • documento d'identità in corso di validità (passaporto, carta identità ..)
  • documenti che certificano la proprietà del bene mobile registrato (certificato di proprietà, carta di circolazione, foglio complementare, libretto di immatricolazione dell'imbarcazione...)
  • dichiarazione da sottoscrivere.

La sottoscrizione deve essere resa dall'interessato in presenza del funzionario. In caso di persone giuridiche deve essere presentato anche l'atto che autorizza alla firma (visura camerale).

Nel caso di vendita di veicoli con certificato di proprietà, la dichiarazione di vendita è resa nel quadro T del certificato stesso che nella parte superiore dovrà essere compilato a cura del venditore.

 

Lo sportello Telematico dell'Automobilista è attivato presso:

  • gli uffici provinciali dell'ACI che gestiscono il PRA;
  • gli uffici provinciali della Motorizzazione Civile;
  • le delegazioni degli Automobile Club e gli studi di consulenza automobilistica abilitati al servizio.
 

Costi e validità

 

€ 0,52 per diritti di segreteria e marca da bollo di € 16,00

 

Tempi di risposta

 

L'autentica verrà effettuata nello stesso giorno della richiesta, in presenza della documentazione richiesta e compilata in ogni sua parte; per passaggi di proprietà relativi ad imbarcazioni e ad aeromobili gli interessati devono depositare all'operatore di sportello i documenti relativi; l'autentica verrà effettuata entro il primo giorno lavorativo successivo il deposito della documentazione.

 

Ai sensi dell'art. 2 comma 9bis della Legge n. 241/1990 si rende noto che, in caso di inerzia nella conclusione del presente procedimento, titolare del potere sostitutivo è il Dirigente (cliccare sul link corrispondente alla descrizione del "Settore" in alto, in questa stessa scheda).

 

Solo in caso di inattivazione del Dirigente, procederà in sostituzione il Segretario Generale (secondo le modalità indicate nello specifico avviso).

 

Note aggiuntive

 

La competenza del comune è limitata unicamente all'autentica della firma a sottoscrizione della dichiarazione di vendita.
L'autentica della firma presso l'anagrafe non esaurisce il procedimento. Per il completamento della pratica le operazioni necessarie per la trascrizione del passaggio di proprietà del bene alienato e pagamento delle relative imposte, l'atto dovrà essere successivamente portato ad uno S.T.A. (Pubblico Registro Automobilistico, oppure Ufficio Motorizzazione, una delegazione degli Automobile Club oppure un'agenzia o studio di consulenza automobilistica) direttamente dall'acquirente entro i termini di legge.
Rivolgendosi quindi ad uno sportello telematico dell'automobilista si può autenticare la firma ed espletare l'intera pratica del trasferimento di proprietà in un unico momento.

 

Normativa di riferimento

 

D.L. 04.07.2006, n. 223

 

Modulistica