Raccolta differenziata PaP 2.0

 
I nuovi mastelli
I nuovi mastelli

Il nuovo sistema di raccolta "porta a porta" 2.0

La raccolta differenziata in città sta… cambiando pelle. Chiusa da tempo la stagione dei cassonetti stradali di grandi dimensioni, anche i sacchi gialli e azzurri da lasciare dinanzi a casa, che hanno introdotto la stagione del “porta a porta spinto”, stanno lasciando il campo alla raccolta differenziata “Porta a Porta 2.0”0, in sigla “PAP 2.0”, un nome che richiama l’interattività e che in effetti rappresenta un’evoluzione del sistema in termini di modernità e innovazione, con l'impiego diffuso delle nuove tecnologie della comunicazione, al fine di migliorare e meglio qualificare le esigenze dei cittadini, delle imprese e istituzioni.

 

La “filosofia” del progetto

Con l’innovativo metodo che si sta introducendo, infatti, i cittadini che svolgono bene la separazione dei rifiuti potranno trovare traccia di questo impegno nei dati ufficiali e, in futuro, con positivi riflessi sull’importo della relativa tassa, secondo il principio “più sarai virtuoso nel fare bene la raccolta differenziata maggiori saranno le agevolazioni di cui potrai usufruire”. La “raccolta differenziata PAP 2.0” è partita nelle aree a nord del torrente Ragnola e a monte della Statale Adriatica (quindi dal Paese alto verso nord) e , nel giro di un paio di anni, si estenderà a tutta la città.

Ma è bene sin da ora prendere dimestichezza con un sistema che verosimilmente sarà quello definitivo, quello che potrà garantire alte percentuali di rifiuti avviati a recupero, ben oltre quel 65% imposto dalla normativa come livello minimo, peraltro già ampiamente raggiunto dalla città di San Benedetto del Tronto (abbiamo raggiunto il 69% nel 2015). Senza dimenticare un altro obiettivo che l’Amministrazione comunale si pone, quello di migliorare il decoro urbano limitando il fenomeno dell’abbandono indiscriminato dei sacchetti dei rifiuti. 

 

 

Informazioni

Il sistema, come detto, è in progressiva estensione a tutta la città.

Fino al mese di gennaio 2016 il nuovo sistema è entrato in vigore in una parte della "Zona nord": a nord del Torrente Ragnola e ad ovest della SS16.

 

Chi invece, pur risiedendo nelle zone dove il servizio è già partito, non ha ricevuto i mastelli e relativo materiale informativo, deve scrivere una mail all’indirizzo info@picenambiente.it o telefonare alla PicenAmbiente (tel. 0735/757077 dalle ore 9,00 alle 12,00) o recarsi (solo mattina in giorni feriali ore 8,00 – 13,00) presso gli uffici della sede in Contrada Monte Renzo - zona Ragnola.

Si può anche contattare l’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune al numero 0735/794555 o scrivendo una mail a: urp@comunesbt.it

 
 
 
 
 

La presente schermata permette di recuperare il calendario e le modalità di conferimento per indirizzo RaccoltaDifferenziataCalendario_inuso