Autorizzazione occupazione suolo pubblico per installazione sedie, tavoli, prodotti commerciali

 
 
 
 
 
 
 

Descrizione

 

Richiesta di autorizzazione per l'occupazione di suolo pubblico per l'installazione di sedie, tavoli, prodotti commerciali.

 

Modalità di presentazione

 

L'istanza per il rilascio dell'autorizzazione o la concessione del suolo pubblico deve essere presentata, secondo le modalità previste, dal soggetto titolare delle attività con adeguato anticipo (almeno 20 giorni).

 

Le domande, in carta legale e conformi al modello predisposto dagli uffici competenti e disponibili sia presso gli uffici che sul sito (sezione modulistica), dovranno essere corredate, a seconda della tipologia e dello scopo dell'occupazione, dalla seguente documentazione:

 

  • planimetrie in due copie (in tre qualora la domanda riguardi un'area verde) in scala 1: 100 o 1:200, nelle quali siano opportunamente evidenziati: tutti i riferimenti allo stato di fatto dell'area interessata, nonché l'indicazione della disciplina viabile vigente sull'area su cui si intende effettuare l'occupazione, della presenza di segnaletica stradale che necessita di integrazione, ovvero la eventuale presenza di fermate del mezzo pubblico, e/o di passaggi pedonali, e/o di chiusini per sottoservizi. In caso di richieste riguardanti il posizionamento di elementi di arredo devono, inoltre essere presentate altrettante planimetrie in scala 1:50 nelle quali siano indicate le caratteristiche della struttura, piante, prospetti e sezioni quotati dell'installazione proposta con la distribuzione degli arredi ed impianti interni, ove previsti e con i necessari riferimenti all'edificio prospiciente per quanto riguarda aperture, materiali di facciata, elementi architettonici. In ogni caso gli elaborati devono essere redatti da tecnico abilitato alla professione;
  • relazione tecnica illustrativa a firma di tecnico abilitato all'esercizio della professione;
  • specificazioni relative a tutti gli elementi significativi di arredo (tavoli, sedie, e se previsti pedane, delimitazioni, coperture, elementi per il riscaldamento, fioriere, cestini per rifiuti), anche attraverso riproduzioni fotografiche o copie di estratti di catalogo in tre copie;
  • fotografie a colori (formato minimo cm. 9x12) frontali e laterali del luogo dove dovranno essere inseriti gli arredio, in duplice copia o su supporto informatico (file .jpg o altro formato simile);
  • nulla osta della proprietà dell'edificio (condominio) e del proprietario dell'unità immobiliare qualora la struttura venga posta a contatto di un edificio o su area privata;
  • nulla osta della proprietà dell'edificio (condominio), del proprietario dell'unità immobiliare e dell'esercente del negozio adiacente qualora l'occupazione si estenda anche in aree limitrofe rispetto alla proiezione del pubblico esercizio richiedente;
  • dichiarazione sostitutiva dell'iscrizione alla Camera di Commercio;
  • dichiarazione sostitutiva dell'autorizzazione per l'esercizio di attività di somministrazione o denuncia di inizio attività a seguito di subingresso nella titolarità o nella gestione dell'attività;
  • dichiarazione sostitutiva dell'autorizzazione sanitaria per l'esercizio di attività di laboratorio artigianale di produzione alimenti;
  • dichiarazione che gli eventuali impianti elettrici e/o gas saranno realizzati ai sensi delle normative vigenti;
  • dichiarazione che gli elementi ed attrezzature per la somministrazione di alimenti e bevande saranno realizzate nel rispetto delle normative vigenti e impegno ad ottenere il previsto nulla-osta igienico sanitario;
  • copie dei versamenti delle tasse e dei tributi comunali inerenti l'occupazione, relativi all'anno precedente (nel caso di rinnovo dell'autorizzazione);
  • autorizzazione del responsabile dell'edificio di culto ove richiesto, ai sensi dell'articolo 9 del presente regolamento;
  • ogni altro parere o nulla osta richiesto per le attività da svolgersi nell'area oggetto di occupazione;
  • (solo per le occupazioni permanenti o per quelle stagionali) attestazione dell'avvenuto versamento dell'importo fissato dalla giunta Comunale relativo al rimborso spese istruttorie;
  • 1 marca da bollo da apporre sull'atto di autorizzazione o di concessione.


Il pagamento della Tassa di occupazione di spazi pubblici (TOSAP) va effettuato entro il termine finale previsto per l'occupazione e, nel caso di proroghe, entro il termine di occupazione inizialmente stabilito e non entro quello fissato dalla proroga. Per i pagamenti della TOSAP rivolgersi alla:

Azienda Multi Servizi spa (AMS)

Via Mamiani 29
63074 San Benedetto del Tronto (AP) 
Tel. 0735 659885
Fax 0735 322009

Pec ams@pec.sbt.it

 

email Tosap           tosap@sbt.it

email pubblicità    pubblicita@sbt.it

email affissioni      affissioni@sbt.it

 

Servizio riscossione pubblicità - affissioni - TOSAP - 

Orari di apertura al pubblico :

mattino:  lunedì-mercoledì-giovedì  dalle 9.00 alle 12.30, martedì e venerdì dalle 09,30 alle 12,30;

pomeriggio: martedì e giovedì dalle 14.30 alle 17.00

 

La rinuncia all'occupazione regolarmente concessa, deve essere comunicata dal titolare della concessione o nel caso di impossibilità sopravvenuta da persone dallo stesso delegate o legittimate ad agire per esse, prima dell'inizio dell'occupazione.

 

  • La minore durata del periodo di occupazione dovrà essere immediatamente comunicato all'ufficio competente al rilascio dell'autorizzazione o della concessione al fine della verifica dell'effettiva rimozione dell'occupazione. Solo a seguito di tale verifica potrà essere richiesto, al soggetto incaricato della riscossione della TOSAP, la relativa riduzione della tassa dovuta.

 

Costi e validità

 

1 marca da bollo da € 16,00 da apporre sull'atto di autorizzazione o di concessione

 

Il versamento dei diritti di segreteria, può essere effettuato sui c.c. di tesoreria, postale o bancario (tramite bonifico), intestati al Comune di San Benedetto del Tronto - servizio di tesoreria - riportando la causale "diritti di segreteria per… (specificando il tipo di pratica).". Link di riferimento CODICI IBAN.

E' possibile pagare l'importo dovuto anche tramite POS (bancomat o carta di credito) presso il front office dell'Ufficio Relazioni con il Pubblico (piano terra).

 

Tempi di risposta

 

La concessione/autorizzazione dovrà essere rilasciata dall'ufficio competente entro 60 giorni dalla presentazione della domanda; il termine potrà essere sospeso per non più di una volta e per un massimo di 30 giorni per l'acquisizione di certificazioni e/ o integrazioni documentali.

 

Ai sensi dell'art. 2 comma 9bis della Legge n. 241/1990 si rende noto che, in caso di inerzia nella conclusione del presente procedimento, titolare del potere sostitutivo è il Dirigente (cliccare sul link corrispondente alla descrizione del "Settore" in alto, in questa stessa scheda).

 

Solo in caso di inattivazione del Dirigente, procederà in sostituzione il Segretario Generale (secondo le modalità indicate nello specifico avviso).

 

Note aggiuntive

 

La concessione/autorizzazione di occupazione di suolo pubblico permanente o temporanea per la collocazione di elementi di arredo sarà rilasciata previo parere favorevole della conferenza di servizi interna che vedrà la partecipazione dei rappresentanti dei competenti Servizi dei Settori Progettazione Opere Pubbliche, Manutenzione e Qualità Urbana, Sviluppo del Territorio e dell'Economia Locale, Polizia Municipale; il Servizio Gestione Aree Verdi sarà presente nel caso in cui la domanda si riferisca ad aree verdi.

Detta conferenza si esprime in merito all'ammissibilità della concessione/autorizzazione di occupazione anche in forza di valutazioni sulla valenza architettonica e cromatica dell'intervento.

Sull'atto di concessione verrà prescritto l'obbligo di presentare, entro 30 giorni dal rilascio,

una relazione fotografica in duplice copia sulla struttura realizzata. Dell'avvenuto rilascio dell'autorizzazione o della concessione il responsabile dell'ufficio o del servizio preposto al rilascio del provvedimento deve dare comunicazione agli altri servizi interessati, in particolare al servizio che gestisce la Tari, alla Polizia Municipale, allo Sportello Unico delle Imprese (ove riguardi pubblici esercizi o attività commerciali), allo Sportello dell'Edilizia (ove riguardi occupazioni edili), al Servizio gestione aree verdi (nel caso di aree verdi) ed al soggetto incaricato della riscossione TOSAP.

 

Normativa di riferimento

 
 

Modulistica