Richiesta attestato immobile ricadente in zona di recupero o storica L. 457/78

 
 
 
 
 
 
 

Descrizione

 

L'attestato dichiara che l'immobile ricade all'interno di un Piano di Recupero e/o Zona Storica ai sensi della Legge 05/08/1978 n°457.

Va usato per gli atti che si stipulano in forma pubblica aventi ad oggetto trasferimento o costituzione di diritti reali relativi ai terreni.
E' richiesto per beneficiare di eventuali agevolazioni previste per le spese di registrazione degli atti, i cui requisiti sono da verificare con le disposizioni delle leggi vigenti.

 

Modalità di presentazione

 

L'istanza (vedere sezione "modulistica") dopo la compilazione può essere inoltrata secondo le modalità previste.

 

Alla domanda occorre allegare la seguente documentazione: 

  • estratto di mappa catastale in originale relativo all'immobile da certificare con almeno due appoggi nelle vicinanze di facile individuazione nello strumento urbanistico vigente o copia del predetto atto con data, timbro e firma in originale di tecnico abilitato all'esercizio della professione; 
  • planimetria catastale dei subalterni oggetto della richiesta; 
  • stralcio planimetrico del vigente P.R.G in cui risulti riportato graficamente ed evidenziato l'immobile da certificare;
  • attestazione di versamento dei diritti di segreteria.
 

Costi e validità

 
  • Il pagamento dei diritti di segreteria può essere effettuato sul c.c. postale n° 14045637 intestato a Comune di San Benedetto del Tronto - servizio di tesoreria - causale "diritti di segreteria.....", o tramite bonifico bancario. E' possibile pagare l'importo dovuto anche tramite POS (bancomat o carta di credito) presso il front office dell'Ufficio Relazioni con il Pubblico (piano terra).
  • 2 marche da bollo da € 16,00: una da apporre alla domanda, l'altra da produrre al momento del ritiro del certificato.

 

Validità: un anno dalla data del rilascio.

 

N.B. Il certificato si annulla se, entro il periodo di validità dalla data del rilascio, intervengono modificazioni degli strumenti urbanistici.

 

Tempi di risposta

 

30 giorni

 

Ai sensi dell'art. 2 comma 9bis della Legge n. 241/1990 si rende noto che, in caso di inerzia nella conclusione del presente procedimento, titolare del potere sostitutivo è il Dirigente (cliccare sul link corrispondente alla descrizione del "Settore" in alto, in questa stessa scheda).

 

Solo in caso di inattivazione del Dirigente, procederà in sostituzione il Segretario Generale (secondo le modalità indicate nello specifico avviso).

 

Note aggiuntive

 

Ai sensi e per gli effetti dell'art. 40 del D.P.R. 445 del 28.12.2000 così come modificato ed integrato dall'art. 15 della Legge 12.12.2011 n. 183 si rappresenta che Il certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi.

 

Normativa di riferimento

 
  • Piano di Recupero e/o Zona Storica ai sensi della Legge 05/08/1978 n° 457.
  • Piano di Recupero della zona "A1-Paese Alto" approvato definitivamente con delibera consiliare n°4 del 28.1.1986.
  • Piano di Recupero della  zona  "A2-Centro" approvato con deliberazione consiliare n°86 del 16.2.1983, riadottato ed approvato definitivamente per la parte rimasta inattuata con deliberazione consiliare n°108 del 25.6.1994 e successive varianti.
  • Piano di Recupero  della  zona  "A3-Porto d'Ascoli"  approvato con deliberazione consiliare n. 87 del 16.2.1983 e variante approvata con deliberazione consiliare n.315 dell'11.10.1989, riadottato ed approvato definitivamente per la parte rimasta inattuata con deliberazione consiliare n. 109 del 25.6.1994 e successive varianti.
 

Modulistica