Sei in: Home Page , PrimaLuce

PrimaLuce

 
dove
Palazzina Azzurra
 
quando
Dal 6 al 27 maggio 2018
 
telefono
 
 
e-mail
 
 
a cura di

Serena Scolaro

 
 
 
 
 
 

il 6 Maggio alle ore 17.30 sarà inaugurata presso la Palazzina Azzurra la nuova personale curata da Serena Scolaro con in mostra le opere d’arte di Carla Abbondi.

 

L’artista sangiorgese è reduce dal grande successo della sua ultima fatica, la mostra “Luce Riflessa”, durata ben tre mesi all’interno della Torre Sveva di Porto Recanati che è stata visitata da ben 2000 spettatori.

 

“La Abbondi, donna eclettica – dichiara la curatrice Scolaro - sfoga il suo estro artistico utilizzando le più svariate tecniche. Proprio per questo, la Palazzina Azzurra si vedrà allestita in maniera fuori dal comune ospitando dagli acquerelli alle fotografia, dai bodylight alle installazioni in un modo davvero particolare che sorprenderà lo spettatore con un effetto che non vogliamo svelare in questa sede.”

 

Il noto critico d’arte Stefano Papetti, nella poetica per lei studiata riferisce che “Come per certi pittori del Rinascimento eredi della tradizione pierfrancescana, quella di Carla Abbondi è una pittura di luce, che anzichè ricorrere ai colori trasparenti intrisi di una loro luminosità interna, sfrutta le tecnologie moderne, portando la luce dentro le sue opere e modellandola come se si trattasse di una materia plastica. Si realizza così nelle sue installazioni l’utopia perseguita per secoli dagli artisti di poter fondere in un insieme coerente la luce con il colore, la forma con lo spazio, superando i limiti imposti dalla pittura per giungere ad un’arte totale, capace di coinvolgere l’osservatore in una esperienza estetica nuova e sorprendente.”

 

“Nel dipingere e nell’operare di Carla Abbondi sembrano esservi – dichiara anche il Prof. Cesare Catà - in modo costante, due poli dialettici che si inseguono e si definiscono a vicenda: il corpo e la luce. Come se la presenza corporea degli esseri umani avesse a che fare con un chiarore misterioso di cui sono espressione; e come se la luce fosse una presenza materica, tattile, quasi tangibile.”

Sia l’opening che l’evento del 26 maggio che vedrà protagonista il Professor Cesare Catà con il suo intervento critico “Percorsi di Luce” dedicato proprio alla mostra, saranno allietati dalle musiche originali della cantautrice emergente Giada Squarcia.

 

La mostra durerà fino al 27 maggio, l’opening sarà alle ore 17.30 del 6 maggio, l’ingresso gratuito e gli orari di apertura i seguenti: dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20, giorno di chiusura il lunedì.