Certificati anagrafici

 
 

Responsabile del Procedimento

Romani Umberto

tel.: 0735 794.565

fax: 0735 794.544

e-mail: romaniu@comunesbt.it

Descrizione

 

Dal 1° gennaio 2012 le certificazioni rilasciate dalla pubblica amministrazione sono valide ed utilizzabili solo nei rapporti tra privati e devono essere rilasciate con la seguente dicitura: ”Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi”.

 

La richiesta e l’accettazione di certificati da parte della pubblica amministrazione o dai gestori di pubblici servizi costituisce violazione dei doveri d’ufficio.

 

 

Modalità di presentazione

 

NOVITA'!

Certificati gratuiti dall'Anagrafe Nazionale
Con il nuovo servizio dell’Anagrafe nazionale della popolazione residente (ANPR) è possibile ottenere 14 diverse tipologie di certificati per proprio conto o per un componente della propria famiglia, direttamente dal proprio computer e quindi senza bisogno di recarsi allo sportello, senza pagare l'imposta di bollo (disposizione quest'ultima valida fino al 31 dicembre 2022).

Occorre soltanto autenticarsi con le proprie credenziali SPID o CIE o CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI.

Per saperne di più CLICCA QUI

 

Nei casi in cui non è possibile avvalersi dell’autocertificazione il cittadino può richiedere presso l’ufficio anagrafe i seguenti certificati:

  • residenza
  • esistenza in vita
  • stato di famiglia
  • cittadinanza
  • stato libero
  • residenza AIRE (anagrafe degli italiani residenti all’estero)
  • stato di famiglia AIRE (anagrafe degli italiani residenti all’estero)
  • certificato contestuali
  • certificato anagrafico di nascita, matrimonio, morte.


E’ possibile richiedere anche certificati storici attestanti situazioni pregresse. La certificazione storica attesta le situazioni anagrafiche pregresse riferite cioè a determinate date (residenza, cambi di indirizzo e stato di famiglia a determinate date). La richiesta di certificati relativi a situazioni anagrafiche pregresse richiede la motivazione. Il richiedente deve quindi essere portatore di un interesse giuridicamente rilevante e al momento della richiesta viene identificato.

 

 

Il richiedente, previa identificazione, deve indicare i dati anagrafici completi della persona per la quale chiede il certificato: cognome, nome, data di nascita (in mancanza di quest'ultima, l'esatto indirizzo).
Deve essere specificato l'uso del certificato stesso per la determinazione dell'applicazione dell'imposta di bollo e del relativo diritto di segreteria.

 


Richieste di certificati per posta
Ai privati cittadini, e a tutti i soggetti non pubblici (società private, studi legali, banche, assicurazioni, agenzie d'affari, etc.) i certificati possono essere inviati anche a mezzo posta previa specifica richiesta trasmessa stesso mezzo, sottoscritta dall'interessato o dal legale rappresentante della ditta/titolare dello studio.


Alla richiesta è necessario allegare:

  • una busta pre-affrancata e pre-indirizzata per la risposta;
  • marca da bollo dell'importo di € 16,00;
  • diritti di segreteria, indicando nella richiesta del certificato l'uso e l'articolo di legge che prevede eventualmente l'esenzione.

 

 

Costi e validità

 

Tutti i certificati anagrafici sono soggetti all’applicazione dell’imposta di bollo – DPR 642/72-tab A e ss.mm.ii. - ed alla riscossione da parte dei comuni dei diritti di segreteria - L.604/62.


Se presenti normative che prevedono l’esclusione dell’imposta di bollo il richiedente deve farne espressa richiesta ed indicare la normativa di riferimento .

 

Costo dei certificati:
il costo del certificato è della marca da bollo da € 16,00 (bollo) più diritti di segreteria di € 0,52;


il costo del certificato esente da imposta di bollo è di € 0,26 per i soli diritti di segreteria;


Il certificato, esente dall’ imposta di bollo, rilasciato esclusivamente in formato digitale è esente dal diritto di segreteria. (deliberazione di G.C. n.124 del 08/06/2018).


Certificazioni storiche
I certificati di anagrafe che richiedono ricerche d’archivio su atti cartacei costano al richiedente € 16,00 di marca da bollo ed un diritto di € 5,16 per ogni nominativo incluso nel documento (art. 6-bis, Tabella D, L. 604/62), ridotti a € 2,28 se il certificato è esente dal bollo (art. 9, norme speciali, Tabella D, L. 604/62).


I certificati non soggetti a modificazioni, nascita, morte, etc, hanno validità illimitata. Tutti gli altri certificati hanno validità di tre mesi dalla data di rilascio.

 

Tempi di risposta

 

Il rilascio del certificato sarà immediato se richiesto direttamente presso gli sportelli preposti.

 

Per il rilascio dei "certificati storici" di residenza e famiglia, è necessario compilare in ogni sua parte l'apposito modulo precisando: 1) i dati delle persone di cui si chiede il certificato; 2) la data a cui il certificato deve fare riferimento; 3) le motivazioni per cui si richiede il certificato, in quanto è necessario dimostrare di possedere un interesse giuridicamente tutelato. Qualora sussista un motivo di esenzione questo va specificato, in caso contrario sarà necessaria una marca da bollo da  € 16,00 e € 0,52 per i diritti di segreteria. A corredo della domanda va allegata  copia del documento di identità del richiedente; La richiesta va inoltrata agli indirizzi: pec protocollo@cert-sbt.it o all'indirizzo mail comunesbt@comunesbt.it 

ovvero inviata a mezzo posta ordinaria o consegnata all'Ufficio protocollo del Comune.

 

I tempi di rilascio per i certificati storici sono di 30 giorni dalla data della richiesta.

 

Note aggiuntive

 

Imposta di bollo

 

Il rilascio delle certificazioni e delle attestazioni anagrafiche da parte dell’Ufficiale d’anagrafe è soggetto, sin dall’origine, all’assolvimento dell’imposta di bollo. In caso di esenzione spetta al soggetto richiedente dichiarare il relativo uso ed indicare la norma di riferimento che dispone il diritto all’esenzione, in quanto l’esenzione non può essere presunta dall’operatore del servizio anagrafico.

 

L’obbligo a carico dell’Ufficiale di anagrafe consiste nell’indicare espressamente sul documento che rilascia il caso di esenzione dall’assolvimento dell’imposta di bollo, l’uso e l’articolo della Tabella allegato B al D.P.R. n. 642/1972 o della norma speciale di riferimento, pena la responsabilità (patrimoniale-amministrativa e le relative sanzioni previste dalle leggi in tale materia). 

 

Accedendo a Cityportal  è possibile per i residenti:

  • consultare la situazione anagrafica e quella dei propri familiari

  • stampare una autocertificazione 

  • ottenere i propri certificati anagrafici già compilati da utilizzare per le necessità, validi legalmente con la tecnologia del timbro digitale.

 

Normativa di riferimento

 

DPR n. 223 del30/05/1989
Deliberazione di Giunta Comunale n. 124 dell’08/06/2018

 

Modulistica