Bonus utenze per Acqua - Luce - Gas e Disagio Fisico

 
 
 
 
 
 
 

Descrizione

 

Il bonus è una riduzione sulle bollette di luce, gas ed acqua riservata alle famiglie a basso reddito. Può essere richiesto da tutti i clienti domestici CHE hanno un contratto di fornitura diretto o con un contratto relativo ad un impianto centralizzato.

Inoltre occorre avere un ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente) non superiore a 8.265,00 euro (non superiore a 20.000 euro se si hanno almeno 4 figli a carico)

I titolari del Reddito di cittadinanza o Pensione di cittadinanza possono richiedere anche il bonus se l’ ISEE non supera il valore di 8.265 euro.

Per "disagio fisico" non si intende una qualunque invalidità, ma la dipendenza da un'apparecchiatura elettromedicale necessarie per il mantenimento in vita del paziente.

Il Bonus Elettrico
E' l’agevolazione che riduce la spesa sostenuta dai clienti domestici per la fornitura di energia elettrica

Bonus elettrico per disagio fisico
Possono ottenere il bonus tutti i clienti domestici affetti da grave malattia o i clienti domestici con fornitura elettrica presso i quali viva un soggetto affetto da grave malattia, costretto ad utilizzare apparecchiature elettromedicali necessarie per il mantenimento in vita.

Il Bonus Gas
E' una riduzione sulle bollette del gas riservata alle famiglie a basso reddito e numerose.

Il Bonus Idrico
E' una riduzione della spesa per il consumo di acqua di famiglie in condizione di disagio economico e sociale.

ATTENZIONE

Dal 1° gennaio 2021 i bonus sociali per disagio economico nel pagamento delle bollette di acqua, luce e gas sono riconosciuti automaticamente ai cittadini/nuclei familiari che ne hanno diritto. Pertanto, dal 1° gennaio 2021, gli interessati non devono più presentare domanda in Comune per ottenere i bonus per disagio economico.

Non verrà invece erogato automaticamente il bonus per disagio fisico il quale continuerà ad essere gestito con domanda da presentare in Comune.

 

Il Decreto “Ucraina” alza il limite ISEE a 12.000 euro

L'art. 6 del Decreto legge 21 marzo 2022 ha innalzato temporaneamente la soglia ISEE dei bonus luce e gas. Nel periodo tra il 1° aprile e il 31 dicembre 2022, il valore di base dell’ISEE si alza da 8.265 a 12.000 euro.

 

Modalità di presentazione

 

Bonus per disagio fisico

Per il disagio fisico può essere presentata solo la richiesta di bonus per l’energia elettrica e non è legato al reddito (non occorre quindi la presentazione dell’Isee)

Documentazione per presentare la domanda:

  • Domanda compilata e sottoscritta dall'intestatario della fornitura di energia elettrica.
  • Fotocopia del documento di identità
  • Certificato ASL che attesti la necessità di utilizzare tali apparecchiature, il tipo di apparecchiatura utilizzata, l'indirizzo presso il quale l'apparecchiatura è installata, la data a partire dalla quale il cittadino utilizza l'apparecchiatura;
  • Copia dell'ultima fattura del fornitore di Energia elettrica (Enel, Enel energia, Sorgenia etc).

 Per quanto riguarda il Disagio fisico il bonus verrà erogato senza interruzione fino a quando sarà necessario l'uso di tali apparecchiature.

 

In tutti i casi la domanda va inoltrata al Comune per posta, e mail, PEC o raccomandata secondo le modalità previste.

 

Costi e validità

 
 

Tempi di risposta

 

Immediato (il rinnovo viene fatto dall'operatore di sportello esibendo la documentazione richiesta - per il rinnovo è sufficiente il nuovo ISEE)

 

Note aggiuntive

 
 

Normativa di riferimento

 
 

Modulistica